Benvenuto su ArcheoAmbiente
      Login/Crea Account
FAQ Scrivi all'Associazione Archivio Cerca nel sito          
Men¨
Home
Chi siamo
Dove siamo
News
AttivitÓ
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Pubblicazioni
Ricerche sul territorio
Reportage fotografico
Links
Contatti
Statistiche
CittÓ
Storia
Monumenti
Chiese
Feste e Ricorrenze
Immagini
Folklore
Biga
Museo della Biga
Farro
Ferro
Meteo giornaliero
Live Webcam
Elenco telefonico
Il Narrare e lo Spigolare di Patrizia Penazzi
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Operazione recupero Biga
Carlo Innocenzi (compositore)

“DAI RIMEDI POPOLARI ALLA CURA FITOTERAPICA”


Fitoterapia, piante officinali di altura, coltivazione e prospettive di sviluppo della montagna.

L’oggetto del convegno, stato quello di esaminare il tema del farmaco vegetale dal punto di vista scientifico, terapeutico e legislativo, nonché la sua coltivazione che come si può facilmente intuire data la destinazione d’uso di tipo salutistico del prodotto, richiede condizioni ambientali e procedimenti di coltura del tutto particolari.
Si è parlato anche di agricoltura biologica d’altura e delle risorse e delle potenzialità della flora medicinale autoctona.
Il territorio di Monteleone di Spoleto per le condizioni ambientali, è praticamente immune da ogni tipo d’inquinamento il che lo rende particolarmente adatto a questi tipi di colture.
I relatori, professori universitari, medici di medicina non convenzionale e ricercatori tra i più qualificati del settore, hanno suscitato con le loro argomentazioni un grande interesse tra il folto pubblico presente.
Il prof. Alessandro Meneghini, docente di botanica farmaceutica applicata e biologia vegetale, presso l’Università di Perugia, oltre ad aver affrontato come tematica: “il caso della genziana maggiore”, ha informato i presenti che la facoltà di Farmacia con il concorso di Agraria, ha attivato in Spoleto il corso di laurea in Tecniche Erboristiche.
Si tratta di un corso triennale con frequenza obbligatoria.
Occorre sostenere 15 esami e l’attività didattica complessiva è di 1200 ore più altre 300 destinate al tirocinio e svolte in aziende del settore.
La figura professionale formata, è un tecnico erborista con una formazione di base biologica, chimica, agronomica e tecnologica.
L’Umbria, inoltre, è abbastanza carente di punti vendita di erboristeria, quindi ci potrebbe essere uno sviluppo in tale senso.
Lo scopo d’istituire questo diploma nell’area di Spoleto, è anche quello di stimolare gli imprenditori ad investire in qualche pianta storica come lo zafferano, ad esempio, che non viene più prodotto nonostante il notevole valore di mercato.

Indietro

ę 2003 - 2018 Progetto e grafica Patrizia Penazzi - Testi e contenuti a cura di Patrizia Penazzi

Informazioni Legali
I testi e gli elementi grafici pubblicati nel sito non possono essere replicati: su altri siti Web, mailing list, newsletter, riviste cartacee, cdrom, senza la preventiva autorizzazione indipendentemente dalle finalitÓ di lucro. L'autorizzazione va chiesta per iscritto alla gestione del sito e potrÓ essere ritenuta concessa soltanto dopo preciso assenso scritto.
I trasgressori saranno perseguiti nei termini di legge