Benvenuto su ArcheoAmbiente
      Login/Crea Account
FAQ Scrivi all'Associazione Archivio Cerca nel sito          
Men¨
Home
Chi siamo
Dove siamo
News
AttivitÓ
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Pubblicazioni
Ricerche sul territorio
Reportage fotografico
Links
Contatti
Statistiche
CittÓ
Storia
Monumenti
Chiese
Feste e Ricorrenze
Immagini
Folklore
Biga
Museo della Biga
Farro
Ferro
Meteo giornaliero
Live Webcam
Elenco telefonico
Il Narrare e lo Spigolare di Patrizia Penazzi
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Operazione recupero Biga
Carlo Innocenzi (compositore)
ArcheoAmbiente-News 12 maggio 2010 - Referendum contro la privatizzazione dell'acqua. Raccolte già 400mila firme in tre settimane.........  

In tre settimane raccolte già  400mila firme per i referendum contro la privatizzazione dell'acqua. A dare notizia del successo che sta accompagnando l'iniziativa referendaria è stato oggi Corrado Oddi del Forum italiano dei Movimenti per l'acqua. Intervenendo all'incontro di presentazione della Marcia per la Pace in programma domenica da Perugia ad Assisi, Oddi ha ricordato che l'acqua rientra tra i beni comuni e che quindi "non si vende".
La campagna referendaria - ha aggiunto - sta andando bene: "In tre settimane abbiamo raccolto 400mila firme e a memoria non ricordo un successo di questo tipo anche perchè le persone che si avvicinano ai nostri banchetti si dimostrano interessate e informate. Aderiamo alla Marcia di domenica dove continueremo a raccogliere le firme contro chi vuole far profitti con l'acqua".    (fonte AGI)
indietro...

Pagine di utilitÓ
 

Articolo più letto relativo a ArcheoAmbiente-News:


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


ę 2003 - 2018 Progetto e grafica Patrizia Penazzi - Testi e contenuti a cura di Patrizia Penazzi

Informazioni Legali
I testi e gli elementi grafici pubblicati nel sito non possono essere replicati: su altri siti Web, mailing list, newsletter, riviste cartacee, cdrom, senza la preventiva autorizzazione indipendentemente dalle finalitÓ di lucro. L'autorizzazione va chiesta per iscritto alla gestione del sito e potrÓ essere ritenuta concessa soltanto dopo preciso assenso scritto.
I trasgressori saranno perseguiti nei termini di legge