Benvenuto su ArcheoAmbiente
      Login/Crea Account
FAQ Scrivi all'Associazione Archivio Cerca nel sito          
Men¨
Home
Chi siamo
Dove siamo
News
AttivitÓ
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Pubblicazioni
Ricerche sul territorio
Reportage fotografico
Links
Contatti
Statistiche
CittÓ
Storia
Monumenti
Chiese
Feste e Ricorrenze
Immagini
Folklore
Biga
Museo della Biga
Farro
Ferro
Meteo giornaliero
Live Webcam
Elenco telefonico
Il Narrare e lo Spigolare di Patrizia Penazzi
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Operazione recupero Biga
Carlo Innocenzi (compositore)
ArcheoAmbiente-News 18 aprile 2012 - IMU: in Umbria gli immobili resi inagibili dal terremoto dovranno pagare la tassa. Il nuovo emendamento approvato dalla Commissione Bilancio così ha stabilito…….
IMU-IMMOBILI RESI INAGIBILI DAL SISMA, DISPARITA' DI TRATTAMENTO ABRUZZO, MOLISE ED UMBRIA ....PERCHE'?

Ieri (16 aprile 2012) la Commissione Bilancio della camera dei Deputati ha approvato un emendamento sul DL 16/2012: “Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento. C. 5109 Governo, approvato dal Senato.”

(TESTI ESTRATTI DAL RESOCONTO STENOGRAFICO CAMERA DEI DEPUTATI COMMISSIONE BILANCIO VI)

<<La Commissione approva l’emendamento 4.201 del relatore (Nuova formulazione), restando pertanto assorbito l’emendamento Lolli 4.146.>>

COSA DICE QUESTO EMENDAMENTO?

<<1-bis. I redditi dei fabbricati, ubicati nelle zone colpite dal sisma del 6 aprile 2009, (Abruzzo n.d.r) purché distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero in quanto inagibili totalmente o parzialmente, non concorrono alla formazione del reddito imponibile ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e dell’imposta sul reddito delle società, fino alla definitiva ricostruzione e agibilità dei fabbricati medesimi. I fabbricati di cui al periodo precedente sono, altresì, esenti dall’applicazione dell’imposta municipale propria di cui all’articolo 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, fino alla definitiva ricostruzione e agibilità dei fabbricati stessi.>>

IN EFFETTI IN COMMISSIONE QUALCUNO SI ERA CHIESTO PERCHE’ SOLO L’ABRUZZO POTESSE VALERE QUESTO EMENDAMENTO


Marina SERENI (PD
) fa presente che l’emendamento 4.201 del relatore prevede un’esenzione fiscale per i fabbricati ubicati nelle zone colpite dal sisma che ha colpito l’Abruzzo il 6 aprile 2009, osservando come sarebbe opportuno estendere tale esenzione anche ai territori dell’Umbria interessati dal sisma del 15 dicembre 2009. Segnala, infatti, che i danni prodotti agli immobili da tale ultimo evento sono rilevanti, ancorché interessino un numero relativamente limitato di edifici.

MA IL GOVERNO HA COSI’ RISPOSTO


<<Il Sottosegretario Vieri CERIANI ritiene che non vi siano le condizioni per estendere la portata delle disposizioni di cui all’emendamento 4.201 nel senso indicato dall’onorevole Sereni.>>

Marina SERENI risponde citando anche l’esclusione della Regione Molise

<<Pur ritenendo giusto che i cittadini Abruzzesi debbano avere questa agevolazione, il provvedimento cosi come formulato, creerebbe una evidente disparità, tra cittadini e non tra Regioni, in quanto l'IMU (Imposta Municipale Unica) sugl'immobili “colpisce” i cittadini.
Non sarebbe il caso di intervenire anche per gli altri cittadini che non debbono essere considerati di minor valore di fronte ad eventi calamitosi imprevedibili, che non hanno nessuna colpa e nulla a che vedere con la gestione delle risorse per la ricostruzione ?
Ricordando che in Molise, la ricostruzione è ferma al 30%, quindi il restante 70% dei cittadini che hanno una casa inagibile, sarà costretto a dover pagare l'IMU, se pur nella misura del 50% anche se prima casa pur non potendoci abitare.
Vi è un altra possibilità da valutare, oltre a quella di pagare il 50%, il cambio di destinazione d'uso dell'immobile e passarlo ad unità "collabenti" o ruderi classe catastale F2, cosi facendo non si paga l'IMU. Credo sia opportuno non solo rendere chiaro al cittadino che si trova in questa situazione, cosa deve fare , con quali modalità, ma soprattutto far sentire anche dal Molise una voce di dissenso a questa disparità di trattamento per i cittadini.>>

di Franco D'Abarno (17 aprile 2012)

Fonte: Movimento Piccoli Comuni

https://www.facebook.com/notes/movimento-piccoli-comuni/imu-immobili-resi-inagibili-dal-sisma-disparita-di-trattamento-abruzzo-molise-ed/421256577903776
indietro...

Pagine di utilitÓ
 

Articolo più letto relativo a ArcheoAmbiente-News:


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


ę 2003 - 2018 Progetto e grafica Patrizia Penazzi - Testi e contenuti a cura di Patrizia Penazzi

Informazioni Legali
I testi e gli elementi grafici pubblicati nel sito non possono essere replicati: su altri siti Web, mailing list, newsletter, riviste cartacee, cdrom, senza la preventiva autorizzazione indipendentemente dalle finalitÓ di lucro. L'autorizzazione va chiesta per iscritto alla gestione del sito e potrÓ essere ritenuta concessa soltanto dopo preciso assenso scritto.
I trasgressori saranno perseguiti nei termini di legge