Benvenuto su ArcheoAmbiente
      Login/Crea Account
FAQ Scrivi all'Associazione Archivio Cerca nel sito          
Men¨
Home
Chi siamo
Dove siamo
News
AttivitÓ
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Pubblicazioni
Ricerche sul territorio
Reportage fotografico
Links
Contatti
Statistiche
CittÓ
Storia
Monumenti
Chiese
Feste e Ricorrenze
Immagini
Folklore
Biga
Museo della Biga
Farro
Ferro
Meteo giornaliero
Live Webcam
Elenco telefonico
Il Narrare e lo Spigolare di Patrizia Penazzi
Rievocazione Storica e Palio dello Doppiero
Operazione recupero Biga
Carlo Innocenzi (compositore)
ArcheoAmbiente-News 10 maggio 2012 - Protesta confcommercio: raccolta firme partita anche in Valnerina ( ultimo giorno 13 maggio), per chiedere sviluppo, rilancio dei consumi, dell’economia e del lavoro……..

E' cominciata a Norcia, Cascia e Monteleone di Spoleto la raccolta firme organizzata dalla Confcommercio dell'Umbria per dire basta alla drammatica situazione economica di imprese e famiglie. Basta a nuove tasse per imprese e cittadini, a privilegi, sprechi ed inefficienze.

Imprese e famiglie attraverso le loro firme, insieme, chiedono politiche per lo sviluppo, per il rilancio dei consumi, dell'economia e del lavoro. Questo il messaggio con cui la Confcommercio dell'Umbria accompagna la sua iniziativa di mobilitazione che interesserà tutto il territorio regionale fino al 13 maggio.
Ottimi risultati si stanno ottenendo nella città di Norcia dove molti commercianti hanno sposato la causa e con determinazione stanno firmando per sposare le dieci importanti richieste che a fine maggio verranno presentate ai ministri del governo.

"Allentare la pressione fiscale per ridare slancio ai consumi, vera leva dell'economia. Smetterla di schierarsi sempre dalla parte delle banche che, quando le cose vanno male, "socializzano" le perdite ma, quando vanno bene, pensano solo ai propri profitti e non si mettono al servizio dell'economia. Modificare gli studi di settore per renderli più attinenti alla realtà e riportarli alla funzione per cui sono stati ideati. Prevedere ammortizzatori sociali anche per i piccoli imprenditori che rimangono senza lavoro, come già avviene per i lavoratori. Tagliare i rami secchi e ridare risorse a imprese e famiglie. Coinvolgere anche le caste nel necessario processo di liberalizzazione. Finora si è liberalizzato ciò che già lo era (commercio e servizi); si è fatto finta di liberalizzare alcuni settori (notai, taxi, farmacie, servizi pubblici locali), ma le caste sono rimaste intoccabili (banche, assicurazioni, professionisti, ecc.). Coniugare rigore con equità: i controlli vanno fatti a tutti. E' facile controllare chi sta in strada come negozi, bar, parrucchieri, alberghi. Non basta trovare un capro espiatorio per dire di aver sconfitto l'evasione. Emanare una normativa nazionale specifica, con controlli e sanzioni severi. Il terziario è costretto a sopportare l'offesa di questo mercato parallelo, l'unico che sfugge ad ogni verifica, con grave danno per imprese e cittadini.Abbattere il costo del lavoro dipendente per ridare risorse a lavoratori e imprese e una flessibilità in entrata che invogli alle assunzioni.Dare vita ad una seria politica di rilancio dei consumi interni e ad un progetto di sviluppo, ‘Servizi 2020', basato sul terziario, che rappresenta oltre il 45% del valore aggiunto del Paese, e sul turismo, come settore strategico".

Queste saranno in sintesi le richieste che hanno trovato il beneplacito anche della neo eletta sindaco di Monteleone Marisa Angelini, entusiasta dell'iniziativa che ha così commentato la mobilitazione: "Equità tra imposte e qualità dei servizi, basta con la demagogia sosterrò in prima persona questa battaglia di giustizia sociale".

Chiunque sia interessato a firmare come segno di protesta può chiamare la segretaria dell'Ascom Valnerina al numero 333/5819343.


Fonte: Spoletonline
indietro...

Pagine di utilitÓ
 

Articolo più letto relativo a ArcheoAmbiente-News:


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


ę 2003 - 2018 Progetto e grafica Patrizia Penazzi - Testi e contenuti a cura di Patrizia Penazzi

Informazioni Legali
I testi e gli elementi grafici pubblicati nel sito non possono essere replicati: su altri siti Web, mailing list, newsletter, riviste cartacee, cdrom, senza la preventiva autorizzazione indipendentemente dalle finalitÓ di lucro. L'autorizzazione va chiesta per iscritto alla gestione del sito e potrÓ essere ritenuta concessa soltanto dopo preciso assenso scritto.
I trasgressori saranno perseguiti nei termini di legge